• «Fatichevole e pericolosissima impresa»: Francesco Filelfo lettore di Dante e filosofia morale (1431-1434), in Da Boccaccio a Landino. Un secolo di "Lecturae Dantis". Atti del Convegno internazionale (Firenze, 24-26 ottobre 2018), a cura di Lorenz Böninger e Paolo Procaccioli, Firenze, le Lettere, 2021, pp. 253-290.

  • La «Commedia»: un libro per tutti, scheda nr. 9, in «Onorevole e antico cittadino di Firenze». Il Bargello per Dante, a cura di Luca Azzetta, Sonia Chiodo, Teresa De Robertis, Firenze, Mandragora, 2021, pp. 136-141.

  • Contributo all’interpretazione dell'intercenale «Divitie»,  in Leon Battista Alberti, «Intercenales». Eine neulateinische Kurzprosasammlung Zwischen Antike und Moderne – Una silloge di brevi prose latine del Rinascimento – A collection of short Neo-Latin prose works between Antiquity and Modernity. Herausgegeben von Hartmut Wulfram, Stuttgart, Franz Steiner Verlag, 2021, pp. 153-171.
     
  • Giuliano de' Ricci e la cultura antiquaria e filologica a Firenze nel secondo Cinquecento. Una nota per la fortuna delle opere di Machiavelli, «Medioevo e Rinascimento», 33 / n. s. 30 (2019), pp. 319-360.
  • Ritratto di Bernardo d'Antonio degli Alberti, in Per Cristoforo Landino lettore di Dante. Il contesto civile e culturale, la storia tipografica e la fortuna del 'Comento sopra la Comedia', Atti del Convegno internazionale, Firenze 7-8 novembre 2014, Firenze, Le Lettere, 2016, pp. 119-135.